Forza Horizon 3 Recensione

Terza installazione per la costola più arcade del franchise di Forza, terzo grandissimo successo. I ragazzi di Playground Games non sbagliano un colpo e questo porta la serie di Horizon ad incontrare forse persino più favori del più noto e serioso Forza Motorsport… Più grande, più bello, più vario, più completo, Horizon 3 ha tutto, ma proprio tutto quello che si può desiderare da un racing game! Ambientato in Australia, FH3 ha un’area di gioco grande quasi il doppio rispetto a FH2 (versione vanilla) e ci offre alcuni dei panorami più belli mai visti in un gioco di corse: il fittizio festival motoristico Horizon trova la sua miglior collocazione proprio nel continente australiano che grazie alla sua straordinaria varietà di location rende il gioco un perfetto mix di territori tra spiagge, foreste pluviali, deserti, colline e città costiere. Il territorio interattivo e altamente distruttibile, il meteo dinamico e il ciclo giorno/notte sono marchio di fabbrica della serie e gareggiare in questa suggestiva cornice è di per sé già un’ottima ragione per giocarlo.

Un’altra ottima ragione è la presenza di oltre 400 veicoli (425 per l’esattezza, al momento del lancio) riprodotti con fedeltà maniacale, che spaziano dalle modernissime supercar a pezzi d’epoca, passando per dune buggy, i trucks, le muscle car e chi più ne ha più ne metta! Vi basti immaginare che tutti i modelli sono ispezionabili al centimetro nella feature Forzavista, che in passato concedeva al giocatore di ammirare i minuziosi dettagli solo dei modelli di maggior rilievo. Davvero una caratteristica formidabile per gli amanti dei motori! Il festival di Horizon che ci ha sempre visti come passivi partecipanti, ci vede stavolta come promotori e organizzatori: certo, correremo le gare per “diffondere il verbo” e promuovere il festival, ma saremo noi (coi nostri fidi assistenti e PR) a prendere decisioni importanti e a plasmare il futuro della kermesse. Dalla scelta delle stazioni radio sponsor dell’evento fino agli upgrade dei siti del festival, saremo chiamati in causa per espandere e rendere sempre più popolare l’Horizon Festival e il metro di riferimento che garantisce tale crescita sarà l’accumulo di fan! Accumulare fan consente di espandersi verso nuovi territori (da Byron’s Bay a Surfer’s Paradise fino all’Outbreak e alla Valle di Yarra) e organizzare sempre più eventi unici e competizioni spericolate! Ogni territorio avrà gare un pò diverse fra loro e più tempo spenderemo gareggiando ed esibendoci più punti d’interesse compariranno sulla sconfinata mappa di gioco; l’Outbreak è la zona più desertica e presenta quindi una prevalenza di gare off-road, mentre Surfer’s Paradise, nella metropoli costiera, presenta folli corse cittadine sia diurne che notturne.

Panorami mozzafiato? Fateci l’abitudine o non troverete più la mascella!

L’evoluzione delle gare avviene in maniera costante e naturale, con eventi speciali che fanno guadagnare un mucchio di fan e danno delle veloci accelerate ai nostri lavori d’ingrandimento dei siti: questi eventi consistono generalmente in gare testa a testa fra noi e veicoli un pò particolari, come treni merci, motoscafi e simili e già nel prologo saremo tenuti a disputare una gara d’apertura che annuncia l’avvio del nostro prestigioso festival! C’è una componente personale che è nuova rispetto al passato: nelle fasi iniziali verrà chiesto di scegliere l’aspetto del nostro protagonista (fra una selezione limitata) e di indicare il nostro nome (ce ne sono presenti alcune centinaia, ma ovviamente non ci sono tutti) così che i nostri assistenti (o il navigatore computerizzato) ci chiameranno per nome in radio ogni volta che dovranno comunicare con noi. Anche la targa dell’auto può essere personalizzata con una stringa di 8 caratteri, nei quali potremo scrivere tutto ciò che ci passa in mente…molto carino. Vi dicevo sopra che saremo noi a plasmare le sorti del festival, anche se naturalmente i tracciati delle gare e la posizione degli stessi saranno generati generosamente dal gioco stesso; tuttavia una gradita introduzione sono le Blueprint di gara che consentono (una volta raggiunta la seconda location) di personalizzare un evento o crearne uno da una lista di tipologie.

Potremo scegliere quanti giri, con che macchina specifica (o classe) si può partecipare, l’orario e il meteo e poi dargli un nome a nostro piacimento che verrà visto anche dagli altri utenti online. Niente male vero? Più avanti nella carriera potremo anche creare sfide vere e proprie, come salti acrobatici, sprint o percorsi con un valore limite da battere e gettare poi il guanto di sfida agli amici su XBL: ad esempio potreste creare un bel percorso contromano in autostrada e chiedere agli utenti di battere un certo tempo record per incassare una ricompensa. Bello, no? Altra feature che torna a grande richiesta popolare è la Casa d’Aste che consente di vendere le proprie vetture per monetizzare un pò o trovare un particolare modello in vendita e cercare di risparmiare un pò rispetto ai costi dell’autosalone. I veicoli vanno, come avrete intuito, generalmente acquistati, salvo vincerne durante le Ruote della Fortuna (avremo diritto ad un giro ad ogni aumento di livello), trovare i Gioielli Dimenticati nascosti nella mappa o durante alcune generose offerte del festival stesso, quindi arrivare a possedere tutti i veicoli richiederà ingenti risorse economiche o un pò di tempo e astuzia all’interno del menu della Casa d’Aste.

La Lamborghini di copertina è solo uno fra gli oltre 400 veicoli disponibili…

Sul collaudato gameplay di Forza Horizon non spendo molte parole, sono sicuro che tantissimi di voi hanno già giocato almeno uno dei precedenti capitoli: il gioco si articola tra gare singole, campionati, sfide, corse testa-a-testa e molto altro ancora e ogni evento completato ci fornirà XP e Crediti (oltre ai già citati fan). Gli XP ci faranno salire di livello, mentre i crediti saranno la valuta ufficiale per fare acquisti. Qualsiasi azione nel gioco, sia offline in singolo, che in Avventura Online con altri giocatori reali ci darà queste valute quindi l’importante sarà guidare, gareggiare o semplicemente esplorare. L’esperienza, come da tradizione, si matura anche semplicemente in Guida Libera, concatenando varie abilità e aumentando il relativo moltiplicatore senza schiantarsi. I modi per guadagnare XP sono moltissimi: andando a velocità elevate, schivando il traffico, facendo salti, derapate, distruggendo il mondo di gioco, qualsiasi cosa… Concatenare le abilità senza interruzione e otterrete punteggi stratosferici (consiglio zone desolate e con pochi oggetti contro cui schiantarsi miseramente, come gli alberi più grossi e le strutture in cemento o ferro). Se non siete dei lupi totalmente solitario potete abilitare l’online e continuare comunque a vivere la vostra avventura, avendo però sulla mappa altri giocatori con cui magari unirsi a creare una Carovana, una nuova feature che crea un gruppo temporaneo di giocatori che possono magari andare insieme verso un evento o a cercare i collezionabili sparpagliati per tutta l’Australia. Giocare offline o online non comporterà diverse ricompense, ma sappiate che potete anche creare dei gruppi di amici per gareggiare privatamente o cooperare per crescere d’esperienza e completare gli obiettivi più noiosi da fare in solitaria (come percorrere tutte le strade del gioco!).

Tecnicamente FH3 fa scendere una lacrima di gioia anche alla pupilla più schizzinosa: un anno intero su suolo australiano è servito al team di Playground Games per fotografare e catalogare tutti gli aspetti degli ambienti, compreso un cielo dinamico filmato per centinaia di ore che è uno spettacolo senza paragoni! La costa, le formazioni rocciose, le intricate foreste pluviali, tutto è reso con cura meticolosa e nelle diverse condizioni di luce l’Australia assume dei caratteri quasi fiabeschi per tanto è bella! Gli effetti particellari e di luce ovviamente si sprecano, ma è sulla resa fisica delle varie superfici di terreno che l’engine da il meglio si sè: ogni tracciato e dislivello sarà un’esperienza unica! I veicoli naturalmente sono ottimi, ma su questo nessuno ha mai avuto il minimo dubbio: l’audio catturato dai motori è perfetto e tutto fino agli interni è fedele alle controparti reali. La guidabilità non è certo fedele quanto quella di Forza Motorsport, ma modificando opportunamente le opzioni si raggiunge ottimo compromesso tra divertimento e realismo di manovra: il motore fisico restituisce benissimo il “peso” dei diversi veicoli e quindi il feeling al volante è sempre molto buono e credibile. Nel gioco poi sono presenti una dozzina di stazioni radio che spaziano dal D’n’B al Metal, al Pop e così via fino alla musica Classica, ce n’è davvero per tutti. A questo si aggiunge il supporto ingame a Microsoft Groove, il servizio musicale a pagamento che qualora foste iscritti vi darebbe accesso a migliaia di brani e video musicali (il primo mese viene fornito gratis senza obbligo di rinnovo). Se non bastasse, la nuova feature di sistema per riprodurre la propria musica in background (da una fonte USB) vi consentirà di mettere la colonna sonora che più preferite in qualsiasi momento. Non è una feature del gioco vero e proprio, ma c’è…e quindi, non si può proprio chiedere di più!

Conclusioni

Sicuramente non sono riuscito ad elencare tutte le feature e caratteristiche di questo sconfinato gioco di corsa arcade, ma dopo aver letto questa review sono certo che vi basterà assaggiare la demo presente sullo Store per capire cosa avete di fronte. Il numero esagerato di vetture fedelmente riprodotto, la qualità grafica/tecnica del titolo e l’immediatezza del gameplay lo rendono un capolavoro che non può mancare alla vostra lista di esclusive per la console di casa Microsoft. Mettetevi subito al volante, ci si vede in Australia!

Pregi

  • Mappa enorme e stupenda
  • Tantissime vetture e contenuti
  • Ottima colonna sonora
  • Longevità virtualmente infinita

Difetti

  • Vogliamo tutti i DLC adessooo!!!!!
9.5

Strepitoso

Classe '82, appassionato da sempre di videogames, è caporedattore di GC.it dal 2010. E' collezionista attento di tutto ciò che è nerd e ricercato, non solo in campo videoludico! Amante di boardgames, tecnologia, fotografia, viaggi e cultura nipponica...è una persona decisamente impegnata!

Password Persa

Sign Up

Cliccando il banner, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi