Special

La Domenica Retro Di Isma92 (Update - 11/10/2016)

Pubblicato da Isma92 11/10/2016 - 17:52
Quest'oggi inauguriamo una nuova rubrica di Gamescollection.it! Visto che ogni Domenica mi dedico ai Retrogame, mi è venuto in mente di fare proprio una rubrica settimanale dove analizzo brevemente i titoli che gioco, descrivendo quindi le mie folli imprecazioni con i vari giochi retro Old School. Giochi dal classico Trial and Error (ma non sempre) che mi fanno sclerare e tirar giù tutti i santi. L'idea nasce grazie ad un amica che mi ha dato l'ispirazione.

Spero che l'idea sia gradita e che magari questo Special possa anche tornare utile per conoscere nuovi titoli.

Update - 11/10/2016 - Metal Slug Anthology (Maratona): Part 1
Update - 29/07/2015 - Shenmue: Part 3
Update - 20/07/2015 - Shenmue: Part 2
Update - 06/07/2015 - Shenmue: Part 1
Update - 15/06/2015 - Contra: The Hard Corps
Update - 22/05/2015 - Rayxanber II & III

Update - 12/05/2015 - Matendouji
Update - 05/05/2015 - Akumajou Dracula X: Chi No Rondo

Episode #08 - Shenmue: Part 3

29 Luglio 2015

La volta scorsa vi dissi che quest'oggi avrei approfondito la questione GAME You di Shenmue con questo nuovo appuntamento. Per quanto possa risultare solo un semplice passatempo, soprattutto nei momenti più lenti del gioco, dove magari dovete aspettare che si faccia una cert'ora o per altre situazoni simili, in realtà la sala giochi di Shenmue ha dalla sua una notevolissima importanza, nonché una profondità non indifferente, per quanto all'apparenza sia solo un modo per svagare nel gioco.


http://www.gamescollection.it/uploads/special/medium/m_1438182631827451.jpg

Prima di cominciare, andiamo a vedere innanzitutto cosa troviamo nella splendida sala giochi di Shenmue: abbiamo le riproposizioni fedelissime alle originali (persino i cabinati riproposti in modo autentico) di due perle assolute, sempre di maestro Suzuki, ovvero Hang-On e Space Harrier. Come se non bastasse, però, troviamo anche due tipologie di Excite QTE che nel gioco sono una sorta di riproposizione di quei giochi (reali) che mettono alla prova abilità, forza e riflessi, ma che nella pratica si rivelano un vero e proprio modo per esercitarsi con i QTE, dato che questi saranno presenti in entrambi gli episodi di Shenmue, pertanto si tratta di una trovata geniale per far sì che non risultino frustranti per qualcuno, poiché ci si può esercitare ongi volta che lo si vuole per apprezzarli al meglio. Infine, ultimo ma non per ultimo, il gioco del tiro con le freccette denominato SEGA Darts 7 (poi vi è anche un altro al Tomato Convenience Store del porto di Yokosuka, Neo Darts).
La prima cosa che c'è da farvi sapere è che all'epoca, essendo il Dreamcast una delle prime console a permettere l'utilizzo dell'online (anche se il Satellaview di Nintendo l'aveva in parte anticipata), tramite il disco Passport era possibile condividere i propri record, tra cui quelli dei vari giochi alla GAME You, col resto del mondo. Già solo questo, nel 1999, poteva essere un validissimo motivo per darsi alla pazza gioia in sala giochi. Tuttavia, sarebbe stato troppo poco per un capolavoro come Shenmue, il quale non basa la sua esperienza sull'online (come fanno moltissimi titoli odierni, purtroppo), ed infatti, giocando a freccette e ai due cabinati è possibile vincere una riproposizione toys rispettiva, ossia modellini da aggiungere alla propria collezione. In Hang-On, per quanto non sia riuscito comunque a finirlo, l'impresa non è del tutto impossibile, poiché si arriva al punteggio necessario in modo abbastanza fattibile (finire il gioco, invece, fa imprecare non poco!). Discorso diverso, invece, per Space Harrier, il quale vi farà tirare giù non pochi santi, sia per finirlo, sia per vincere la riproposizione del cabinato in modellino. Per questo vi dicevo che non sarebbero mancate sezioni che avrebbero ricalcato il "format" principale di questa rubrica, ovvero le bestemmie! Non so quanti yen ho sprecato per Space Harrier, perché volevo riuscire a finirlo a tutti i costi, ma non ci son riuscito. Però ho raggiunto lo Stage 8, e son comunque soddisfazioni. Tuttavia, non è stato necessario a superare il punteggio in prima posizione, quindi niente modellino (tra l'altro non sono nemmeno sicuro che si ottenga come Hang-On, però sono pronto a scommetterci). Per non sprecare quindi troppi soldi, qui assumono il loro ruolo i giochi per Saturn che potete vincere all'estrazione fortunata, i quali sono appunto Space Harrier e Hang-On. Oltre ad essere un passatempo che non porta via soldi, essi possono essere visti anche come possibilità di allenamento per andare in sala giochi e vincere il modellino desiderato per la propria collezione. Insomma, come potete vedere, tutto assume un senso ed una profondità senza eguali. Ed infine vi sono le freccette, anche queste potreste vederle solo come semplice minigioco per passatempo, per il quale è comunque previsto un modellino apposito se superato un certo punteggio. Tuttavia, qualcuno dirà "e dopo che ho ottenuto il modellino, perché dovrei continuare a giocarci?" Se per qualcuno il semplice svago non basti, sappiate che in Shenmue c'è sempre qualche vantaggio ed infatti, dato che nel sequel sarà possibile sfidare dei veri e propri avversari al minigioco in questione, con poste in palio di ogni tipo, nel primo episodio la cosa può essere vista come una sorta di pratica, un allenamento in vista delle sfide che vi attenderanno nel secondo capitolo! Inoltre, come ribadii anche nel precedente appuntamento, solo in un gioco che riesce a farti immedesimare così tanto col protagonista un giocatore mette le iniziali di Ryo in un qualsiasi record, anziché le proprie. Almeno, questo nel mio caso, ma sono pronto a scommettere che per la maggior parte sia stato così. Magari non subito, al primo colpo, ma dopo un bel po' di ore di gioco, viene quasi automatico farlo, ed è questa la magia dei capolavori senza tempo come Shenmue, un qualcosa che oggigiorno è forse improbabile, poiché un po' è andata persa l'atmosfera e la profondità massiva che attorniava certe produzioni. Fortunatamente vi son sempre le eccezioni, nonché titoli di un certo spessore, eppure qualcosa di questo calibro è probabilmente anche oggi improponibile ed impensabile e per molti la cosa dei record può sembrare una gran cavolata... Eppur è così!


http://www.gamescollection.it/uploads/special/medium/m_1438182651994073.jpg http://www.gamescollection.it/uploads/special/medium/m_1438182669584760.jpg

Insomma, solo in un titolo come questo potevamo dedicare un episodio intero di una rubrica per una cosa all'apparenza così piccola come una sala giochi di un videogame, tra l'altro. Eppure guardate quanto vi ho potuto raccontare e tutto ciò che è possibile intravedere semplicemente in un piccolo esercizio presente non nella realtà, ma in un videogioco! Senza contare il senso di libertà che tutto questo suscita per la tipologia di gioco che è Shenmue! Si tratta veramente di qualcosa di ineguagliabile! Per molti elementi ho poi ribadito che essi fungono anche come una sorta di pratica per Shenmue II oltre che per il motivo primario di svago e passatempo, proprio perché il primo capitolo di questa saga è al contempo un'introduzione nell'infinito e vasto mondo di Shenmue! Un viaggio che vi farà vivere in modo completamente diverso ed unico il sequel, poiché assume tutt'altra atmosfera se si è giocato il primo capitolo. Niente è messo a caso! Niente non ha una sua importanza e rivelanza! Tutto si contempla in modo unico e superbo... Ma poi ci arriveremo! Per ora, quindi, è tutto!
Al prossimo appuntamento, con la poesia di... SHENMUE!!!

Commenti