Special

Visita ad Antab Studios, autori di GRIDD:RETROENHANCED

Pubblicato da CASSA 20/02/2017 - 14:48
Non mi sembrava vero ! Era un pomeriggio assolato, non un sole estivo ma primaverile, ma la cosa bella dopo mesi di “bigio” , non era tanto il sole  ma il fatto che stavo andado con Biomassa e Jurik360 in visita agli studi Antab di Milano! I ragazzi di Antab: Andrea Tabacco Andrea Riccardi e Lara Gianotti, oltre che ad essere stati davvero gentili nel concederci la visita presso il loro covo, celano anche l' Aplha Released della loro ultima creazione: GRIDD RETROENHANCED. È Inutile nascondere il fatto che il gioco mi ha preso davvero tantissimo, fin dal nostro primo incontro durante la scorsa edizione della Milan Games Week. I ragazzi ci accolgono in uno studio davvero figo (tant'è che la prima cosa che ho pensato ed esternato, era il desisderio di vivere in quel posto), e tra pc, lavagne luminose e schemi appesi, ecco che compare una xboxone dev kit,ed un tv sul quale gira GRIDD.

Così tra una chiacchiera, ed una birretta,si parte alla scorperta della Alpha di Gridd Retroenhanced.

L'incontro e la prova pad alla mano.

Non mi sembrava vero ! Era un pomeriggio assolato, non un sole estivo ma primaverile, ma la cosa bella dopo mesi di “bigio”, non era tanto il sole, ma il fatto che stavo andando con Biomassa e Jurik360 in visita agli studi Antab di Milano! 

I ragazzi di Antab: Andrea Tabacco, Andrea Riccardi e Lara Gianotti, oltre che ad essere stati davvero gentili nel concederci la visita presso il loro covo, celano anche l' Aplha Release della loro ultima creazione: GRIDD RETROENHANCED.
È Inutile nascondere il fatto che il gioco mi ha preso davvero tantissimo, fin dal nostro primo incontro durante la scorsa edizione della Milan Games Week. I ragazzi ci accolgono in uno studio davvero figo (tant'è che la prima cosa che ho pensato ed esternato, era il desisderio di vivere in quel posto), e tra pc, lavagne luminose e schemi appesi, ecco che compare una xboxone dev kit,ed un tv sul quale gira GRIDD.
Così tra una chiacchiera, ed una birretta,si parte alla scoperta della Alpha di Gridd Retroenhanced.

"Gridd: Retroenhnaced is a deeply 80s inspired fast paced neon arcade shooter with lazers, obstacles, enemies, explosions and stuff."

Per chi non conoscesse il gioco Gridd è un gioco chiaramente volto ad omaggiare quello che sono gli anni 80 e l'atmosfera da arcade retro. Il gioco è abbastanza semplice come concetto: siamo a bordo di una navicella che deve hackerare un mainframe  (il quale non sarà tanto d'accordo), utilizzando meccaniche di tipo shooter, per capire codici di accesso e per “rompere” i vari “wall” che il sistema ci porrà davanti. Il tutto condito da una componente 80's like  fatta da suoni, immagini ma anche dal concetto “prendi cose scassa cose” classico degli shooter old school (un omaggio nell'omaggio).  
Bene, fatte due chiacchiere ecco che i nostri tre nerd partono alla scoperta di Gridd, pad alla mano. 
Decidiamo di fare una sessione tra noi della redazione (ma abbiamo messo in palio la pizza hi hi). 

"Race into cyberspace and test your hacking skills!" 

Il gioco, è molto fluido e gira davvero bene (anche se a mio avviso già alla games week era più che accettabile), gira “a manetta” come piace di re a me. Il gioco è davvero intuitivo ed easy, infatti si usa un solo bottone, e pian piano il gioco stesso ti porta “a giocare meglio”, come mi dice Andrea T. mentre giochiamo. 
Tuttavia la nostra “esperienza”, complici forse le birrette offerteci, riusciamo ad arrivare appena dopo il boss incontrato in precedenza alla Milan Games Week, ma vengono apprezzati i vari achievement sbloccati durante la sessione di gioco.

Mentre ci bulliamo per i nostri record Andrea R. ci dice che il gioco è completabile (da loro) in circa 30 minuti in un'unica sessione, e all'idea di gustarci Gridd Retroenhanced nella sua interezza, chiediamo di farci vedere tanta maestria... Poco dopo Andrea R. sfoggia tutta l'esperienza di chi conosce a fondo il proprio pargolo e i moltiplicatori lievitano oltre i 47X (Andrea confessa di essere sottotono e dice di essere arrivato anche a 75x.....).
Naturalmente, come precisano i ragazzi, il gioco è strutturato in modo che l'utente debba morire diverse volte per capire come affrontare i boss e gli ostacoli e che la fattibilità di finire il gioco in 30 minuti è solo dovuta al fatto che è stato creato da loro stessi, e che quindi hanno una conoscenza estrema del software.
Un'altra cosa che mi ha colpito molto invece è stata di quando Lara ci ha parlato dello studio della telecamera, delle traiettorie dei laser e delle proporzioni degli oggetti e dei vari escamotage per avere l'impatto visivo finale che il giocatore ha quando utilizza il gioco. 

Cosi, incantati ed entusiasti dei gioco, chiediamo quando finalmente potremo giocarlo sulle nostre console , e ci viene detto che ci sono accordi con un pubbliche al momento e che la data più papabile sarà la prossima primavera (quindi ormai ci siamo !!!), con un arrivo iniziale su Xbox One e PC (Win10) e un po' più in la forse anche per l'ammiraglia di casa Sony.
Insomma che dire, Gridd è una bomba e vi dico solo che è da provare, giocare ed avere al day one e che personalmente lo sto aspettando quasi come una ragazzina aspetta il concerto degli One Direction!
Ringrazio ancora pubblicamente Andrea Tabacco, Lara Gianotti e Andrea Riccardi, per la disponibilità e per la simpatia dimostrata, ma sopratutto per essere gli artefici di un gioco che è davvero stupendo.

Ci rivediamo in sede di review sulle nostre pagine con dettagli approfonditi a cura di Jurik360!


Commenti