Recensione

Ghost House

Pubblicato da grunge 17/11/2007 - 18:05

Preparati! Nella casa stregata del Conte Dracula ti aspetta un’avventura terrorizzante alla caccia del tesoro nascosto. In questo platform (in stile Alex Kidd) dovrete riuscire a sconfiggere il Conte Dracula. Voi sarete Mickey un bambino tenace ed ostinato che dovrà combattere contro 5 Dracula in ogni livello: 4 sono solo dei manichini che una volta sconfitti lasceranno cadere una pietra preziosa che voi dovrete raccogliere. Per passare il livello dovrete obbligatoriamente sconfiggere tutti i Dracula. A complicare ulteriormente la vostra avventura ci sono i vari seguaci del Conte: Derobat che è un pipistrello che cercherà di venirvi addosso, La Morte che si avvicinerà lentamente a voi per attaccarvi, Sputafuoco un mostro saltellante che vi attaccherà utilizzando il fuoco e la Mummia più difficile da sconfiggere rispetto agli altri nemici. Per poter aprire le varie bare in cui si trovano i Dracula dovrete prima cercare la chiave che sarà in mano ad uno dei tanti seguaci. Inoltre non vi troverete a combattere solo contro questi mostri,ma alcune volte sarete attaccati anche da frecce e coltelli volanti. La grafica si presenta nella sufficienza: il personaggio principale è molto simile ad Alex Kidd tanto che il suo modo di attaccare è il classico pugno già visto nel Miracle World, i vari nemici sono realizzati abbastanza bene anche se bisogna ammettere che sono pochi: infatti per tutta la durata del gioco non incontrerete mostri diversi da quelli già descritti. Anche lo sfondo di gioco risulta di buona fattura anche se un po spoglio di particolari ed anche molto monotono: tutta la vostra avventura si svolgerà all'interno della reggia di Dracula e le varie location saranno tutte molto simili. Le musiche sono carine ed accompagnano il gioco piacevolmente così come gli effetti sonori. Purtroppo il campionario non è molto vasto si parla di poche tracce musicali ripetute all'infinito, quindi dopo un po di tempo di gioco risultano abbastanza noiosette. I controlli e i movimenti del nostro personaggio rispondono bene, ma sono ridotti all'osso: potrete saltare, dare un pugno e muovervi senza la possibilità di variazione. La longevità è scarsa, non impiegherete molto a terminare il gioco visto che nonostante che i vari Dracula siano difficili da battere,fanno sempre la stessa mossa per attaccarvi e gli stessi movimenti quindi basterà prendere i giusti tempi ed il gioco è fatto. Ciò che si capisce da questa descrizione è che il problema di questo gioco non sta nella grafica, nel sonoro o nei controlli, ma sta nella ripetività delle situazione e delle azioni che vi porterà alla noia dopo la prima partita. Sarebbe bastato una variazione di location, di nemici e dei boss un po più fantasiosi per rendere questo platform più piacevole, ma così come è non è niente di speciale

Conclusioni

Un platform che vi divertirà solo nei minuti iniziali, poi a causa della eccessiva ripetività vi stancherà presto. Un'occasione persa.


Commenti